Home /
Parco marino “Bibione e il mare”

Parco marino “Bibione e il mare”

C’è la volontà di tutelare, valorizzare e preservare l’ambiente marino alla base del progetto che si sta realizzando a Bibione e che porterà alla creazione di “Bibione e il mare”, parco marino sommerso a circa tre miglia dalla costa.

Nato dalla collaborazione tra enti pubblici, privati e alcune associazioni sportive, questo parco sottomarino riguarderà un’area di circa 50 ettari,con una profondità che varia dai dodici ai diciotto metri, nella quale una barriera artificiale al largo del litorale racchiuderà un tratto di mare con lo scopo di tutelare il delicato ecosistema marino di Bibione e favorire il ripopolamento ittico. Qui, come in tutti i fondali dell’Alto Adriatico, oltre a pesci e vari microrganismi si trovano particolarissime formazioni rocciose, uniche nel loro genere, che rappresentano delle vere e proprie oasi di biodiversità. I pescatori veneti battezzarono questi affioramenti con il nome dialettale di “tegnùe” o “tenute”, che significa “trattenute”, perché trattenevano e strappavano le reti a strascico durante le attività di pesca. Le tegnùe possono avere estensioni e forme molto diverse, la superficie può andare da pochi metri quadrati a diverse migliaia.

Il Parco Marino nascerà proprio in corrispondenza della tegnùa più significativa di Bibione; l’area sarà aperta ai sub e vi sarà anche una speciale palestra immersa con un percorso di interesse biologico e didattico da seguire. La palestra avrà anche una zona di 60×80 metri che sarà attrezzata per disabili, i quali potranno immergersi con l’ausilio di uno dei sub abilitati all’accompagnamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>