Itinerari

A due passi da Bibione

Bibione offre ai suoi visitatori diverse alternative alla spiaggia. Basta percorrere qualche chilometro e si possono trovare diversi siti di interesse storico-culturale.

IL FARO
Nei pressi della foce del Tagliamento si può trovare il faro di Bibione. Un tempo importante punto di riferimento per tutti i marinai oggi è il luogo ideale per una passeggiata con tutta la famiglia.
L’edificio si presenta come una piccola casa bianca affiancata dalla tipica torretta segnaletica. La bellezza di questo posto è dovuta anche alle acque: in questa zona, infatti, si uniscono quelle dolci del Tagliamento con quelle salate del mare. Questo fenomeno influisce sulle piante che crescono in questa zona , un perfetto equilibrio tra piante mediterranee e alpine oltre a qualche esemplare di orchidee.

CASONI
All’estremo ovest di Bibione sono presenti degli edifici tipici della tradizione lagunare, i casoni.
Si tratta di edifici in legno interamente ricoperti di canna palustre, originariamente adibiti come rifugio per i pescatori in particolari periodi dell’anno. Attualmente vengono usati principalmente come luogo per feste e ritrovi tra amici.
Alcuni casoni sono visitabili e sono ancora testimonianza del forte legame che legava l’uomo con la natura.

LE VILLE VENETE
In tutto il Veneto sono presenti oltre 5000 ville, che rappresentano lo splendore e la ricchezza della Serenissima nei secoli passati.
Le ville erano le residenze di campagna della nobiltà e dell’alta borghesia veneziana, vennero edificate dalla fine del XV secolo alla fine del XVIII secolo.
L’artista più famoso è stato sicuramente Andrea Palladio che con il suo stile è riuscito a conquistare anche i gusti di architetti inglesi quali Inigo Jones e Christofer Wren.
Per saperne di più: www.villevenete.net

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>